lunedì 14 marzo 2016

SEI TRA I 27 MILIONI CHE NEL 2011 HA VOTATO A FAVORE DELL'ACQUA PUBBLICA?

Questa legge mette nero su bianco l'esito del referendum del 2011 quando 27 milioni di italiani votarono a favore dell'acqua pubblica. Questa legge (la prima firma è di Federica Daga, una deputata del M5S che da anni difende l'acqua pubblica) vuole rispettare il vostro volere. Che siate o meno sostenitori del M5S fa poca differenza lo capite? Votate chi volete ma pretendete che i vostri voti (ancor di più quelli dei referendum) abbiano un senso.

Bene, adesso leggete l'art. 6 di questa legge e poi guardate quello che fa il PD. E' semplice, ormai basta aprire gli occhi un minimo per capire che ci prendono per il culo.
Noi vogliamo l'acqua pubblica e il PD (che cavalcava quel referendum) dice no e lo fa con un deputato, un tal Realacci, che fa il paladino dell'ambiente. I berlusconiani erano più sinceri di questi miserabili.
Io ve lo dico con il cuore. La democrazia si deve difendere. Per i diritti si deve combattere. Se noi gli consentiamo qualsiasi porcata poi non possiamo lamentarci più. Questa settimana combatteremo, stateci vicino!



#‎AcquaPubblica‬ 
Ecco i volti dell'‪#‎incoeRENZI‬ piddina.
A parole si dichiarano per l'acqua pubblica, in commissione ambiente propongono lo stravolgimento della proposta di legge n.2212 che prevede l'esclusione del profitto privato dalla gestione del servizio idrico.
Vergogna! State offendendo la democrazia, state prendendo in giro 27 milioni di cittadini italiani che nel 2011 votarono il referendum per l'acqua bene comune.
Ritirate immediatamente TUTTI gli emendamenti che stravolgono la proposta di legge, a partire dall'emendamento 6.1 che cancella la ripubblicizzazione delle gestioni dell'acqua.
*** Martedì mattina si procederà con la votazione degli emendamenti in commissione, vi terrò costantemente aggiornati su questa pagina. Stay Tuned! ***