venerdì 18 agosto 2017

+++ INEDITO: ATTACCO TERRORISTICO #Barcellona (part.5)

+++ INEDITO: ATTACCO TERRORISTICO #Barcellona (part.4)

+++ INEDITO: ATTACCO TERRORISTICO #Barcellona (part.3)

+++ INEDITO: ATTACCO TERRORISTICO #Barcellona (part.1)

ECCO CHI E' MATTEO SALVINI

Tanti Italiani credono a Salvini.
Ma chi è Salvini?
Matteo Salvini nasce a Milano nel 1973.
A 12 anni partecipa a Doppio Slalom.
A 20 anni partecipa al Pranzo è Servito.
Sono questi i due maggiori traguardi del ragazzo che, anzichè studiare, preferisce frequentare il CENTRO SOCIALE LEONCAVALLO e fondare i COMUNISTI PADANI.
Non si laureerà mai ma nel 1993 riuscirà a farsi eleggere CONSIGLIERE COMUNALE, risolvendo così anche il problema del lavoro.

ROCCO CHINNICI E' UNO DI FAMIGLIA

Rocco Chinnici è uno di famiglia. Arriva a casa loro senza annunciarsi. E' affettuoso, protettivo. Per Lucia, la primogenita di Paolo e Agnese, è come uno zio. La settimana prima, è andata con Chinnici e sua figlia Caterina in gita a Pantelleria in elicottero.
Borsellino si ritrova ormai circondato da cadaveri.
Boris Giuliano. Emanuele Basile. Mario D'Aleo. Rocco Chinnici.
Si rintana nel Bunker con Giovanni Falcone, con Leonardo Guarnotta. Si immerge nelle indagini. Affoga fra le sue carte. Ha un debito d'amore verso gli amici che non ci sono più e verso se stesso.
<<Chi te lo fa fare?>>, continuano a ripetergli conoscenti e colleghi.
Taglia rapporti, seleziona le frequentazioni, si fa sempre più guardingo. Si tiene vicino solo gli amici veri.
E' un uomo diritto Paolo Borsellino, ha il culto della parola data, il senso dell'onore, è leale, generoso, sanguigno. 
L'uccisione di Rocco Chinnici l'ha scaraventato in una Palermo sempre più minacciosa che nasconde tanti tradimenti.
Sfila come testimone davanti ai suoi colleghi di Caltanissetta che indagano sulla morte del consigliere istruttore, racconta gli ultimi giorni di Rocco Chinnici, trascina gli esattori Nino e Ignazio Salvo in un vortice. E' solo anche in quel momento.
Molti magistrati palermitani <<dimenticano>> quello che aveva in mente Chinnici, le sue indagini sui potenti cugini di Salemi, la sua intenzione di indagarli per mafia. Borsellino riferisce ogni dettaglio, spiega tutto.
Palermo l'ha indurito, vive nel dolore. I suoi figli stanno crescendo in una città che non riconosce più. Lo sa che rischia lui e anche la sua famiglia.
Ma Paolo Borsellino ha passione, sentimenti forti, resiste a ogni compromesso, è di una semplicità disarmante, vero, colto, capace di parlare per mezz'ora in un siciliano strettissimo e poi, all'improvviso, di recitare a memoria il Paradiso o i versi di Goethe sulla sua Palermo in tedesco.
E' un uomo che ha paura per sé e per i suoi figli ma non arretra mai. Non ci pensa un solo istante a mollare. E finisce giù anche lui.
Muore neanche due mesi dopo la strage di Capaci.
Come Giovanni Falcone, Paolo Borsellino viene dalla Kalsa. 
Da bambini hanno abitato a pochi passi l'uno dall'altro.
(da -UOMINI SOLI- di Attilio Bolzoni)



giovedì 17 agosto 2017

Aaron Russo- AMERICA Freedom to fascism. (ITA)

agosti e il calcio

SUL PIANETA VERDE SI PARLA DI NOI TERRESTRI

Discorso tipico dello schiavo - Silvano Agosti

Silvano Agosti - Il lavoro

ONORE A PAOLO BORSELLINO


Paolo BORSELLINO:
«Per anni ho pensato quanto fosse impalpabile, in quel quartiere, il confine che ci separava dalla mafia. Come tanti altri ragazzi che abitano alla Magione, in vicolo del Pallone, in via Butera, avrei potuto imboccare la strada di contrabbandiere, di uomo d’onore, anziché quella di magistrato».




BEBBEO RENZI, OBAMA E REGENI

Libertà, consumismo, guerra (Tiziano Terzani/Bruno Ganz)

Chi sono i 3 richiedenti asilo Ceceni???

<<Chi sono i 3 richiedenti asilo Ceceni (anzi, asilo e passaporto li avevano gia' ricevuti, quindi Francesi a tutti gli effetti) che hanno ucciso Niccolo' Ciatti a Lloret de Mar?

Alcune considerazioni:
1) Io, per ricevere il permesso di soggiorno in Russia, ho dovuto presentare regolare certificato del casellario giudiziario italiano che mostrasse che sono incensurato.
I Russi danno per scontato che, se le autorita' del mio Paese di provenienza mi giudicano elemento poco affidabile, allora non e' il caso di farmi entrare. C'e' una certa logica.

BEPPE GRILLO: LE PAROLE NON HANNO PIÙ LO STESSO SIGNIFICATO

mercoledì 16 agosto 2017

NOI ABBIAMO RICHIESTO TUTTI GLI SBARCHI IN ITALIA

GIOVANNI FALCONE E ANTONINO (Ninni) CASSARA'

(da “Storia di Giovanni Falcone” di Francesco La Licata, pagg. 81-82)

Una cosa va detta, a onore della verità: il maxiprocesso non sarebbe stato possibile senza l’iniziale, determinante apporto di Ninni Cassarà. E questo in più di una occasione è stato riconosciuto anche da Giovanni Falcone. Fu Cassarà che si invento un’inchiesta impossibile. Fu lui che convinse più di un mafioso a parlare. Non era epoca di pentiti (siamo all’inizio dell’82) e così il commissario non aveva altra strada che quella della “via confidenziale”.
Con lui si confidò Mariella Corleo, moglie di quel Lo Presti di cui abbiamo già parlato, offrendo un primo appiglio per poter inquadrare nel mirino i potenti Ignazio e Nino Salvo, esattori di Salemi. E anche Salvatore Contorno parlò: non firmò alcun verbale perche non poteva. Cassarà gli concesse l’anonimato e la latitanza, nel rapporto profeticamente “Fonte prima luce”. L’inchiesta era quella dei “162”, ovvero “Greco Michele + 161”.

VACCINI: LETTERA DI UNA MAMMA

Questo post è di una mamma "paranoica" (ma sono solidale con lei):

<<Se vaccini contro la varicella il bambino deve stare a casa per 6 settimane... Deduco che qst anno la scuola s'inizia a Natale....
"Leggo i bugiardini del “Priorix tetra” e del “Varivax”, che mi hanno consegnato faticosamente, dopo varie insistenze in ambulatorio vaccinale...
Così mi si accende un campanello d’allarme.
Io sono incinta. Sono vaccinata, ho fatto tutti i richiami. Non ho avuto nessuna malattia esentematica. Sono uno dei soggetti a rischio contagio. La mia secondogenita sarà a rischio contagio. Ma cosa ancora più importante, nella classe d’asilo nido di mio figlio, c’è un bimbo che è appena stato operato, il cui pediatra, coscienzioso, ha rimandato, momentaneamente, le vaccinazioni...