venerdì 9 giugno 2017

I DISASTRI DI MARIO MONTI IL BOCCONIANO E GLI ITALIANI PAGANO €€€


Quando parliamo di governi eterodiretti dalla finanza speculativa qualcuno ci taccia di populismo, quando affermiamo che si sono alternati alla gestione del nostro Paese i camerieri di gruppi come Morgan Stanley non è un caso. Soldi degli italiani scomparsi in derivati. Pare proprio di sì. La Corte dei conti ha rilevato una perdita di 4,1 miliardi in concomitanza con la Presidenza del salvatore della patria Mario Monti. A oggi Maria Cannata direttore del dipartimento del debito pubblico, rimane al suo posto, nonostante secondo l'ipotesi della Corte dei Conti, avrebbe fatto sottoscrivere accordi speculativi. Fanno debiti che arricchiscono gli speculatori e paghiamo noi.

#camerieridellaspeculazione #TesoroscandaloDerivati