giovedì 5 novembre 2015

Secondo me Beppe Grilo aveva un sogno...

SECONDO ME Beppe aveva un sogno... immagino' già tutto subito circa dieci anni fa se non prima...
Allora Vengo a fare DUE denunce: una favore dei nostri portaVoce (di qualunque tipo) e l'altra di un potenziale enorme grazie al "Reddito di Cittadinanza":

1- Ormai sono passati anni... ormai dovremmo esser abbastanza grandi e maturi internamente e credo che possiamo puntare ad un passo evolutivo. Smettere di fare solo "gli attivisti passivi" ed iniziare sempre di più a prendere la buona abitudine di:
- far nostra una denuncia,
- studiare i documenti,
- chiedere e cercare pareri di "esperti della materia interessata"
- elaborare e confezionare almeno una sintesi in modo chiaro più possibilmente esaustiva e chiedere ai portaVoce dei vari enti di "portare la nostra voce dentro le istituzioni".
Non possiamo continuare a fare i tifosi od i guardoni degli eletti che si fanno il mazzo dentro luoghi marci e corrotti senza dare concretamente una mano.
So per primo che abbiamo tutti molti impegni, ma l'appello è rivolto a tutti quei "DISADATTATI (cit.) che non smettono mai di lottare e che non molleranno MAI...", che studiano fino a tarda sera o che appena riescono cercano informazioni o seguono il ‪#‎M5S‬.

Fino ad oggi (salvo solo alcuni) abbiamo fatto gli attivisti presenti sul territorio con degli eletti nelle istituzioni, ma sempre con "spettatori", ovvero che per le azioni concrete tipo esposti o verifica di appalti ecc abbiamo sempre e solo CHIEDO ai nostri eletti di fare fare e fare.
Concludendo: Voglio solo invitare chiunque a fare un piccolo passo migliorativo così che sia più incisivo tutto lo sforzo del cittadino attivo è soprattutto che sia una lama ancora più tagliente ed incisiva l'agire del portaVoce dentro le istituzioni, dovremmo fare sempre meno il "fai questo o fai quello" ed aumentare il "abbiamo preparato questo lavoro col gruppo, facci sapere cosa possiamo fare per far sentire la nostra voce tramite te dentro lo Stato".
(Questo appello vale soprattutto per me).

2- Quando verrà istituito finalmente il R.d.C., oltre a dare dignità a milioni di persone e rianimare il Paese sia lavorativamente che sul piano commerciale, ho riflettuto sul concetto "CHI si occupa degli altri è perché se lo può permettere sian in termini di tempo che economici", dunque penso che automaticamente SE un cittadino sarà eletto come portaVoce comunale potrà lasciare qualunque lavoro ed occuparsi adeguatamente del territorio, perché se da cittadino noto che bisognerebbe ogni gg presidiare le proprie strade dai cantieri al solo parlare con la gente per ascoltarla ecc figuriamoci come rappresentante del popolo. Così avremmo decine di "controllori" che lavoreranno DAVVERO tra e per il popolo, conoscendo così REALMENTE la situazione delle famiglie meno abbienti, di tutti i problemi di viabilità, ecc.
Oggi questo lavoro di preparazione documenti, relaziinarsi con i cittadini e portare la voce del popolo dentro le istituzioni, che dovrebbe spettare a chiunque venga eletto, NON può essere svolto con gettoni da 15-18€ di media e se va bene...
DUNQUE il mio auspicio è che una volta ottenuto il RdC un cittadino consigliere comunale potrà lasciare ogni altra attività per far bene solo quello perché ho visto che in qualunque comune ci sono migliaia di cose da fare e seguire, commissioni, riunioni, ecc ecc un lavoro enorme che solo fatto in piena serenità può dare buoni risultati, proprio come un qualunque lavoro.
Credo di non aver scritto una coda insensata, ma ovviamente grazie alle critiche capirò come perfezionare l'idea.

‪#‎CresciamoCresciamoEmaturiamo‬
‪#‎ForzaRagazziRompiamogliIlCULO‬