martedì 20 settembre 2016

SETTEMBRE 2016 - SITUAZIONE IN LIBIA

PRIMA DI GUARIRE QUALCUNO, CHIEDIGLI SE È DISPOSTO A RINUNCIARE ALLE COSE CHE LO HANNO FATTO AMMALARE.
CIT. IPPOCRATE
Le parole del padre della medicina Ippocrate, nome utilizzato dalla ministro Pinotti per l’operazione che schiera 100 militari italiani a difesa dell’ospedale e del personale medico di Misurata in Libia, sono purtroppo vane per il nostro Governo.
La scelta di schierare un contingente militare a difesa dell’ospedale ci porta infatti a scivolare lentamente nella guerra civile libica. Prima di prendere impegni gravosi per il nostro paese, il Governo ha intenzione di chiedere al leader libico Serraj come intende pacificare la Libia? Che atteggiamento dobbiamo tenere con il rivale più pericoloso di Serraj, Haftar? Quali sono le regole di ingaggio per i nostri militari?
Non vorremmo che, ancora una volta, la cornice umanitaria e la professionalità delle nostre forze civili e militari costituiscano la scusa perfetta per intraprendere un’azione dalla pericolosità evidente e dagli interessi nascosti.
P.S. Nei prossimi giorni farò un approfondimento sulla questione Libica, sui rovesciamenti che ci sono stati (amici ora nemici e viceversa) e sugli appoggi esterni in Libia

https://www.facebook.com/lucafrusonem5s/photos/a.675438639133077.1073741826.675335025810105/1296534460356822/?type=3&theater