mercoledì 20 luglio 2016

ECCO i primi risultati per Virginia Raggi a Roma


  1. Taglio delle Commissioni speciali (risparmio previsto di 7 milioni di euro in 5 anni). Soldi a disposizione da reinvestire subito in servizi per i cittadini;
  2. più controllo sulle società partecipate, in particolare su quelle indicate come priorità dai romani: richiesta di report giornalieri sul lavoro svolto dalle società AMA e ATAC (gestione rifiuti e trasporto pubblico);
  3. piano straordinario di pulizia della città in 5 quartieri, dal Lungotevere alle periferie
  4. I bambini tornano in bici sulla ciclabile a Tor Bella Monaca, dopo l'opera di pulizia avviata da AMA;
  5. iniziata la lotta all’abusivismo e sgombero delle baraccopoli. Sul Lungotevere sono intervenuti gli operatori dei servizi sociali vista la presenza di senzatetto.
  6. garantito anche per il prossimo anno il servizio di asili nido in concessione;
  7. garantito l’avvio delle manifestazioni e degli spettacoli dell’estate Romana, che erano a rischio;
  8. avviato lo sfratto dei furbetti che vivono in appartamenti con vista Colosseo a soli 9 euro al mese;
  9. partito il piano trasparenza attraverso il modello dell’open government, affinché i cittadini siano informati su ogni singolo passo che compie la giunta;
  10. raggruppamento delle commissioni consiliari in un unico edificio, invece che in vari edifici sparsi per la città. Una piccola, grande misura di buon senso che permette un lavoro più efficiente e meno spostamenti e perdite di tempo per i consiglieri, al servizio dei cittadini romani.


    In sole 2 settimane! Una comune Cittadina... Sindaco!