martedì 10 maggio 2016

1.260 morti in più in trent’anni nel Veneto dovuti all'inquinamento idrico da PFAS

A portare questo dato allarmante è la pubblicazione di una ricerca congiunta tra Enea e Isde su centinaia di migliaia di abitanti nelle province di Padova, Verona e Vicenza, coinvolte nell'inquinamento idrico da perfluoroalchilici, e si parla di una contaminazione di più di 60mila cittadini veneti.

I risultati sono inquietanti: “In trent’anni in Veneto ci sono stati 1260 morti in più. Aumento di infarti del miocardio, diabete e malattie cerebrovascolari come l’ictus. Inoltre nelle donne risulta anche un aumento della malattia di Alzheimer e, nei comuni contaminati, del tumore al rene. Tutte patologie Pfas-correlate”.
Il livello più alto in assoluto di Pfas nel sangue lo raggiunge un lavoratore della Miteni di Trìssino (VC), azienda per altro già nel mirino dell'ARPA dal 2013:
91.900 nanogrammi per millilitro, misurati nel 2002, a fronte di una media nella popolazione generale di 4.
E nonostante anni di allarmi e dozzine di segnalazioni di comitati, associazioni e famiglie, con calma arriva Zaia, presidente della Regione Veneto, a chiedere via mezzo posta un "intervento straordinario" da parte del governo di 200 milioni di euro.
Zaia chiede fondi "a favore delle popolazioni dei Comuni interessati con l’adozione di tutti i provvedimenti a sostegno degli sforzi già in atto” e annuncia “la presentazione a brevissimo termine di un programma di interventi strutturali e infrastrutturali per un importo di oltre 100 milioni di euro”.
In sintesi: i provvedimenti "in atto" sono evidentemente insufficienti o completamente fallimentari.
Un fantomatico progetto da 100 milioni di euro compare ad orologeria, per ora solo annunciato in una lettera, poco dopo la relazione Enea-Isde.
La domanda sorge spontanea: cosa ha fatto Regione Veneto fino ad oggi oltre a procrastinare l'emergenza PFAS che era sotto il naso di tutti?

(fonte https://www.facebook.com/GiovanniEndrizziPortavoceCinqueStelle/photos/a.1393854060829080.1073741828.1384411411773345/1730140730533743/)