martedì 22 marzo 2016

Marzo 2016 - ALCUNI numeri del gruppo #M5S Parlamento

ECCO alcuni numeri:

  1. Dal 2010 ad oggi il M5S ha rinunciato e restituito ai cittadini 73 MILIONI DI EURO tra rimborsi elettorali e tagli di stipendi e privilegi.
  2. 42,7 milioni di euro ci spettavano come finanziamento pubblico per le elezioni del 2013 e 4 milioni per le elezioni regionali tra il 2010 e il 2014. Ne abbiamo presi ZERO!
  3. 16,7 milioni sono i soldi risparmiati tra taglio stipendi e diarie dal gruppo parlamentare dal 2013 ad oggi. Di questi oltre 15 milioni sono finiti nel fondo a sostegno delle piccole e medie imprese. Si tratta di un fondo che, ad oggi, ha sostenuto più di 1100 aziende. L'altro milione e rotti lo abbiamo destinato ad un fondo per l'ammortamento del debito pubblico (non era ancora partito il microcredito).
  4. 6,2 milioni di euro sono i soldi risparmiati dai consiglieri regionali M5S. Soldi che gli altri si intascano alla grande. Questo denaro è finito alle aziende locali o ad opere pubbliche come la famosa “strada-trazzera” costruita in Sicilia.
  5. 3 sono i milioni di euro ai quali hanno rinunciato gli euro-deputati del M5S, soldi utilizzabili per finanziamenti a fondazioni e partiti politici europei.
  6. Poi calcolate le cariche istituzionali che avrebbero a disposizione auto blu e extra-indennità. Parlo per esempio di Luigi Di Maio (vice-presidente Camera), Roberto Fico (Presidente della commissione di vigilanza RAI) e Giuseppe D'Ambrosio (Presidente giunta per le elezioni). Ovviamente hanno rinunciato a tutto.
  7. Io, come molti altri miei colleghi, per 2 anni sono stato vice-presidente di varie commissioni affari esteri della Camera. Per questa piccola carica avevo diritto ad un extra-stipendio di 500 euro al mese. Soldi regalati non si sa perché (un vice-presidente non fa nulla di diverso da un parlamentare semplice). Ovviamente ho rinunciato.
  8. Questo Movimento se ci pensate, oltre a fare denunce e proposte serie per la collettività, ha fatto risparmiare agli italiani tanti, ma tanti soldi. Pensate se tutti si comportassero come noi. A rivede le stelle!

P.S.: Ovviamente la campagna diffamatoria verso il M5S continua e continuerà fino alle elezioni amministrative. Io vi chiedo solo una cosa: prima di credere ad un articolo date uno sguardo ai proprietari del giornale che lo ha pubblicato. Poi ne riparleremo.


Fonte: https://www.facebook.com/dibattista.alessandro/posts/847546732024059