giovedì 24 marzo 2016

DAL PETROLIO SOLO 5,03 cent./€uro per lo Stato

TRA il 2008 e il 2015 le aziende che estraggono petrolio e gas nel nostro paese hanno versato mediamente circa 305 milioni di euro di royalties all'anno a governo regioni e comuni (fonte http://unmig.mise.gov.it/dgsaie/royalties/2015/2015.asp).
In pratica le aziende estrattive hanno versato una mancetta a ciascun italiano pari a 5 euro e 3 centesimi all'anno - un centesimo e mezzo al giorno - anzi, qualcosa di meno.
Questa è la grande ricchezza che gli ottimisti e i razionali si vantano di aver concesso al nostro paese
se il referendum del 17 aprile fosse approvato, riguarderebbe circa il 20% della produzione nazionale di gas e petrolio che si dovrebbe fermare progressivamente da qui al 2027
grossolanamente dovremmo passare da 5 euro e 3 centesimi a 3 euro e 67 centesimi in undici anni
in pratica dovremmo togliere dalla "mancetta" 12 centesimi l'anno di qui al 2027 - un centesimo in meno al mese - e tutto questo ammesso che la produzione di quei pozzi potesse altrimenti continuare inalterata, cosa che appare altamente improbabile.

QUI ---> https://aspoitalia.wordpress.com/2016/03/07/le-bufale-sul-referendum-del-17-aprile/ un articolo valido sull'analisi globale di fabbisogno, ecc.




Può interessarti anche questo:
OCCUPATI per MILIARDO d'INVESTIMENTO in GREEN ECONOMY
http://luigipiccirillo.blogspot.it/2016/03/occupati-per-miliardo-dinvestimento-in.html