lunedì 14 settembre 2015

COMPOS-TI-AMO


Alcuni studi indicano che in Europa vengono sprecati 90 milioni di tonnellate di cibo ogni anno, senza contare l'agricoltura e la pesca. Pensa alle conseguenze, a tutta l'energia e a tutte le risorse necessarie per coltivare, conservare, trasportare e smaltire il cibo che finisce nella pattumiera. Compostare i rifiuti alimentari contribuisce a ridurre i danni.
Il contatto con l'aria permette ai rifiuti alimentari di decomporsi, producendo un ricco compost che aiuta le piante a crescere, riducendo il fabbisogno di acqua, fertilizzanti e pesticidi. Il compost migliora la struttura e il contenuto in nutrienti del terreno, permettendogli di trattenere una maggiore quantità di acqua. Un terreno fertile, inoltre, è migliore per tenere a bada i parassiti e le malattie delle piante, grazie alla complessa rete alimentare che supporta. I rifiuti alimentari inviati in discarica, invece, non vengono a contatto con l'aria, non si decompongono ed emettono metano, un potente gas a effetto serra.
Per riciclare i nostri rifiuti organici ed ottenere compost possiamo metterli nei contenitori della raccolta differenziata di umido o possiamo farcelo da soli. Potremmo utilizzare il compost per l’orto o per le cocce che abbiamo in casa. E’ possibile costruirsi delle piccole compostiere da tenere sul balcone con molta facilità. Qui sotto vi metto il link di un articolo un po’ datato ma sempre valido di come costruire una piccola compostiera da balcone e come fare il compost.
http://www.equoecoevegan.it/compostiera-hand-made-by-me/


https://www.facebook.com/238152312870940/photos/a.239404936079011.66650.238152312870940/1068104886542341/