mercoledì 24 maggio 2017

VACCINI: COSA FARE?

Continuavo a ragionare su un aspetto dove tutti ci stiamo incartando "come agire preventivamente" o cmq adeguatamente.

Perchè alla fine è quello il punto focale e perchè nessun genitore che utilizza il raziocinio infilerebbe nel sangue del proprio figlio sostanze che non gli servono.

Riepilogando:
per quello che ad oggi so ed ho capito, l'agire "preventivamente" dovrebbe basarsi su dati e dimostrazioni che provino quanto sia possibile che tal "soggetto singolo/corpo umano" reagisca male ovvero con reazioni avverse e dannose per lo stesso in seguito ad un vaccino.

Tale informazione la "dovrebbe" dare l'azienda che produce il farmaco con la supervisione di AIFA e tutti gli organi competenti... e qui casca tutto, dalle braccia a tutto il resto... perchè:
- considerando questo breve elenco che cita alcuni vaccini ritirati:
  1. 2006 viene ritirato dal commercio il vaccino trivalente «Morupar» contro il morbillo, parotite e rosolia.
    Il provvedimento, ha spiegato l'Aifa, è stato deciso dopo un'analisi dei dati di farmacovigilanza, disposta dalla stessa Aifa, che ha evidenziato un maggior numero di reazioni avverse immediate di tipo allergico dopo la somministrazione del Morupar rispetto a quanto registrato a seguito di altri due vaccini in commercio (MMRII e Priorix). Il vaccino era già stato ritirato in Canada nel 1992 stranamente da noi è stato ritirato solo nel 2006
    (http://www.agenziafarmaco.gov.it/content/ritirato-dal-commercio-vaccino-anti-morbillo-parotite-rosolia-morupar)
  2. 6 ottobre 2012: L’Istituto di stato per il controllo dei farmaci della Slovacchia (SUKL) ritira dal mercato il vaccino esavalente Infanrix Hexa prodotto dalla Glaxo-Smith-Kline per la contaminazione microbica dell’ambiente di produzione. La stessa decisione viene presa da Spagna, Germania, Australia, Francia e Canada.
    (http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/10/16/rischio-contaminazione-vaccino-esavalente-ritirato-in-19-paesi-non-in-italia/384291/)
  3. 17 ottobre: La Crucell dispone il ritiro di 2 milioni e 300 mila dosi in tutta Italia dopo aver riscontrato “potenziali pericoli” per la salute in due lotti (su 32) del farmaco Inflexal V per una contaminazione microbica.
    (http://valdovaccaro.blogspot.it/2013/09/bocche-cucite-su-clamoroso-ritiro.html)
  4. 24 ottobre 2012: Il ministero della Salute e l’Aifa dispongono il divieto immediato a scopo cautelativo (e in attesa di ulteriori indagini) dell’utilizzo dei vaccini antinfluenzali della Novartis: Atripalda, Influpozzi sub unità, Influpozzi adiuvato, Fluad, perché potrebbero presentare una aumentata reattogenicità, cioè la capacità di indurre effetti collaterali e reazioni indesiderate.
    (http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/10/24/influenza-ministero-della-salute-vieta-quattro-vaccini-della-novartis/391906/)
  5. 13 ottobre 2014: L’Aifa dispone il ritiro di alcuni lotti del vaccino Meningitec della ditta Nuron Biotech BV per la presenza di un particolato color arancio rossastro, identificato come microresidui metallici, in alcune siringhe.
    (http://www.agenziafarmaco.gov.it/content/ritiro-cautelativo-di-lotti-dei-vaccini-meningitec)
  6. 27 novembre 2014: L’Aifa dispone, a titolo esclusivamente cautelativo, il divieto di utilizzo di due lotti (142701 e 143301) del vaccino antinfluenzale Fluad della Novartis a seguito delle segnalazioni di quattro eventi avversi gravi o fatali, verificatisi in concomitanza temporale con la somministrazione della dose di vaccino.
    (http://www.aifa.gov.it/content/aifa-dispone-il-divieto-di-utilizzo-due-lotti-del-vaccino-antinfluenzale-fluad-0).


- la denuncia di Report che segnala un SERIO PROBLEMA DEL CONTROLLO DEL FARMACO:

- e SE
sappiamo che abbiamo ambigui accordi (http://www.aifa.gov.it/content/italia-capofila-le-strategie-vaccinali-livello-mondiale) tra gli organi e posizioni decisionali (altro es. Henry W Gadsden, direttore generale della multinazionale farmaceutica Merck tra il 1965 e il 1975 (durante la sua leadership i guadagni della Merck quadruplicarono): “Il nostro sogno è produrre farmaci per le persone sane, questo ci permetterebbe di vendere a chiunque”.), e che nonostante i reclami degli organi professionali e medici competenti in contrasto, e che alla fine decidono politicamente e non scientificamente determinate imposizioni mascherandosi con le parole "necessario per rischio epidemie a difesa della collettività", noi inermi ed ignoranti cittadini, che deleghiamo per forza di cosa a persone competenti il tema sanità,
CHE COSA POSSIAMO FARE di diverso che chiedere dati ed info utili oltre che la presa di responsabilità da parte di chi certifica certe cure dichiarandole efficaci e NON dannose?
- contando poi che ad oggi se non esistono studi seri in merito è certamente perchè tutto ruota intorno all'interesse economico di Aziende Farm. e Ministri della Salute in Italia venduti (cit. De Lorenzo: "i Min. della Sannità sono sempre espressione delle case farmaceutiche"), in base a cosa scegliamo se fare o non fare un vaccino che magari poi è l'ennesimo caso "madre di Bartolomeo Pepe"? (https://www.youtube.com/watch?v=TahI6sJ0jvI).

RIEPILOGANDO:
- se oggi la sanità ci impone/propone vaccini in totale fiducia di delega perchè nessuno ha dati seri e probatori a dimostrazione di come agire per curare o prevenire "malattie importanti",
- rimbalziamo tra la volontà di scegliere liberamente ed il fidarsi a seconda di tutto quell'insieme di migliaia d'info pro e contro su questi farmaci,
- nessuno si prende la responsabilità, partendo da chi li produce, sui danni eventuali post vaccino,
- chi è deputato a far luce e trasparenza (Stato ed organi medici anche internaz.) se ne lava le mani..
La prima deduzione logica è:
l'insieme di responsabili oggi reputa che quel 2-3% che muore o riporta coseguenze "è un danno trascurabile" perchè tanto non glie ne frega un cazzo a nessuno del prossimo e fin quando dura il sistema può tranquillamente guadagnarci, tanto chi ha il potere economico per avere certe risposte, sa anche come vicere e dunque scegliere di non curarsi o curarsi con precise specifiche medicine e metodi tenuti nei laboratori perchè altrimenti rendere sani tutti si abbasserebbero troppo il potere economico di alcune lobby (e questo non è complottismo ma dato di fatto).

(foto condanne Glaxo qui sotto - https://it.wikipedia.org/wiki/GlaxoSmithKline




Nessun commento:

Posta un commento